Press

ADVexpress – 13 Marzo 2012.

In un periodo in cui anche nel nostro Paese si parla dell’ipotesi di avvalersi di un advisor in materia di gare e consultazioni, ecco un modello interessante da seguire, definito dagli Agency Search Consultants che partecipano al Summit Mondiale AdForum a New York, un codice di condotta comune strutturato su sette principi da seguire durante il processo di selezione dell’Agenzia: Eccellenza, Equità, Responsabilità, Integrità, Assenza di Conflitto di Interessi, Trasparenza e Riservatezza.

Istituto Protagora comunica in anteprima ad ADVexpress un’iniziativa internazionale quanto mai attuale anche per il nostro Paese, nel quale, soprattutto per iniziativa di AssoComunicazione, si profila l’ipotesi di avvalersi di un advisor in materia di gare e consultazioni come già avviene in Uk e in altri Paesi Europei (USA, Francia, Germania, Spagna, Paesi Nordici).

Relativamente all’attività di Agency Search Consultants, da un paio d’anni Istituto Protagora, come spiega ad ADVexpress il socio Gianluca Gualtieri, oltre ad essere attivo sul mercato italiano, si confronta e collabora con advisor esteri, anche partecipando (unico invitato italiano) agli AdForum Summit, occasioni di incontro e confronto tra società di advisoring di tutto il mondo ed anche con i top manager delle agenzie invitate all’evento (il prossimo sarà a Parigi dal 18 al 20 Aprile).

Gli Agency Search Consultants che partecipano al Summit Mondiale AdForum a New York hanno
pubblicato un codice di condotta comune. Da 10 anni, due volte l’anno, AdForum raccoglie i consulenti di spicco da tutto il mondo per incontrare i leader del settore pubblicità e discutere le migliori pratiche con i loro colleghi.
Durante questi seminari, i consulenti si sono resi conto di condividere valori e punti di vista comuni ed hanno quindi voluto comunicare i loro principi in forma ufficiale.

Attraverso la firma del Codice di Condotta, gli Agency Search Consultants desiderano esprimere il loro impegno imprenditoriale, che ritengono necessario per garantire la qualità e l’obiettività del servizio fornito agli inserzionisti. Essi si impegnano anche a rispettare la posizione delle agenzie coinvolte in queste selezioni, perché le relazioni tra gli inserzionisti e le agenzie devono essere giuste ed eque.

Gli Agency Search Consultants hanno strutturato il loro codice di condotta su sette principi fondamentali che seguono costantemente durante il processo di selezione dell’Agenzia. Questi principi sono: Eccellenza, Equità, Responsabilità, Integrità, Assenza di Conflitto di Interessi, Trasparenza e Riservatezza.

Il codice di condotta sarà comunicato a tutte le parti interessate attraverso le loro associazioni di categoria. Sarà pubblicato sui siti web dei consulenti che partecipano all’iniziativa nonché su AdForum.com.

Il gruppo di consulenti indipendenti che partecipano a questo codice di condotta rappresenta 31 aziende in 18 paesi (Argentina, Australia, Brasile, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Irlanda, Corea, Norvegia, Portogallo, Sud Africa, Spagna, Svezia, Regno Unito, USA).
Un elenco di questi consulenti può essere trovato su AdForum.com.

Gianluca Gualtieri, socio Istituto Protagora, commenta ad ADVexpress:

“Credo ci troviamo tutti d’accordo nell’affermare che in Italia occorra più ordine, trasparenza, rigore, metodo, buon senso ed etica nella gestione delle gare, delle risorse e, più in generale, della relazione azienda-agenzia. Noi cerchiamo di dare un contributo per raggiungere questo obiettivo. Tra le più recenti consultazioni gestite dall’Istituto Protagora, quella per il budget Lycia (Gruppo Artsana), affidata ad Hi!, il cui procedimento era stato ben spiegato ad ADVexpress dal fondatore dell’Istituto Enrico Gervasi.

> Leggi il Codice di Condotta.

0 Comments